Benvenuto su Sindaco Caruso
Cerca


Moduli
· Home
· Archivio Articoli
· Cerca
· Conosci il Sindaco
· Sondaggi
· Top 10

Visitatori e utenti
In questo momento ci sono, 3 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui

Cerca nel sito



Articoli per argomenti
· Tutte le Categorie
· Ambiente&Territorio
· Attività produttive
· Attualità
· Comunicazioni
· Cultura
· Economia & lavoro
· Lavori pubblici
· Notizie
· Politica
· Politiche giovanili
· Pubblica istruzione
· Sant'Angelo
· Servizi
· Servizi manutentivi
· Sport
· Turismo & spettacoli

Conosci Sant'Angelo

Cenni storici

Il Museo di arte sacra

Mappa


Scegli la lingua


English Italian

Link Sant'Angelo

Il Comune

La Casa di riposo

La Folgore

Quìenel

La Chiesa di Santa Marta

Associazione Pietro Pintaudi


VIDEO

paopopoPo

La XIV Fiera del salame

Il ritrovamento del sepolcro

Gli auguri di fine anno del Sindaco

La nomina dell'Assessore Gaglio

Notizia apertura Centro accoglienza

Incontro pubblico Centro accoglienza

L'inaugurazione del Centro anziani

Inaugurazione Scuola media


Le relazioni del Sindaco

Giugno 2006/giugno 2007

Luglio 2007/giugno 2008


Rassegna stampa

2006

2007

2008

2009


 
colomba Sant'Angelo: Un nostro concittadino Medaglia d'Argento al valor militare.
Postato daredazione il
_CONTRIBUTEDBY redazione

Giuseppe Starvaggi morì nel 1916 a Gorizia, combattendo valorosamente.

Ci ha scritto un santangiolese che vive a Vicenza.

      



Egr. Sig. Sindaco, le invio la storia, forse a Lei sconosciuta, di un suo concittadino Medaglia d'Argento al Valor Militare, che è morto da eroe a Gorizia nella prima guerra mondiale e dal suo paese mai menzionato e dimenticato.

Si tratta di Starvaggi Giuseppe Di Filippo e Scolaro Angela nato a Sant'Angelo di Brolo il 15.01.1893. Soldato di leva classe 1893 D. M. di Messina  numero di matricola 43684 è lasciato in congedo illimitato il 14.07.1913. Chiamato alle armi e non giunto perché all’estero il 14.09.1913. Sospesa la dichiarazione di diserzione fino al 31.05.1914. Dichiarato disertore per non aver giustificato circa il termine suddetto di aver regolato la sua posizione. Denunziato al Tribunale Militare di Palermo il 31.05.1914. Costituitosi al Distretto Militare di Messina il 02.09.1915. Incorporato presso il 9° Rgt. Fanteria il 06.09.1915. Dichiarato non farsi luogo a procedere per inesistenza di reato, con sentenza della commissione d’inchiesta del Tribunale Militare di Palermo in data 18.09.1915. Giunto in territorio dichiarato in stato di guerra il 16.10.1915. Incorporato nel 21° Rgt. Fanteria il 28.10.1915. Mandato in licenza straordinaria di convalescenza di gg. 50 per malattia il 21. 10.1915. Rientrato al corpo il 09.02.1916. Incorporato nel 72° Rgt. Fanteria il 01.03.1916. Incorporato nel 28°Rgt. Fanteria il 22.07.1916.

Decorato in vita della MEDAGLIA D’ARGENTO AL VALOR MILITARE con la seguente motivazione “Con calma e risolutezza, incurante delle offese nemiche, seguiva sempre con attaccamento il proprio Ufficiale, coadiuvandolo in tutte le azioni. In un assalto fu il primo a slanciarsi nelle trincee nemiche, cooperando in seguito col suo energico contegno, a mettere fuori combattimento una mitragliatrice avversaria".

TESTA di PONTE S. GIORGIO 06.08.1916. Ha partecipato alle operazioni di guerra svoltesi sul fronte Italo-austriaco col 21° Rgt. Fanteria dal 21.10.1915 al 21.12.1915 e dal 09.02.1916 al 28.02.1916. Ha partecipato alle operazioni di guerra svoltesi sul fronte Italo-Austriaco col 72° Rgt.Fanteria dal 01.03.1916 al 21.07.1916. Ha partecipato alle operazioni di guerra svoltesi sul fronte Italo-Austriaco col 28° Rgt.Fanteria dal 22.07.1916 al 13.10.1916. E' deceduto il 13.10.1916 nell'Ospedale da campo n. 129 (Gorizia), in seguito a ferite riportate per fatto di guerra, come da atto di morte iscritto al n. 21 del registro degli atti di morte del suddetto Ospedale attualmente riposa nella sala degli eroi tomba n. 14582 (col Cognome errato di Stervaggi invece di STARVAGGI ma a giorni il Commissariato Onorcaduti provvederà alla correzione della lapide ) del Sacrario di Oslavia (GO). Autorizzato a fregiarsi della Medaglia Commemorativa Nazionale della Guerra 1915 - 1918. Concessa la Medaglia Interalleata della Vittoria ( Conc. n. 14985 in data 05.02.1923).


Stefano Sidoti



 
Links Correlati
· Inoltre colomba
· News by redazione


Articolo più letto relativo a colomba:
Adesione al Protocollo di legalità ''Carlo Alberto Dalla Chiesa''.


Article Rating
Average Score: 5
Voti: 8


Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad


Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico


Associated Topics

colomba

Spiacente, non sono disponibili i commenti per questo articolo.



PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.086 Secondi