Mensa scolastica. Dall'Opposizione solo danni all'immagine del paese.
Data:
Argomento: colomba


Vogliono la chiusura, ma noi continueremo, perché le colpe dei padri non possono pagarle i figli.

L’Assessore Gaglio ha operato bene e merita la mia fiducia incondizionata.

 



Il documento dell’Opposizione di giorno 11 lo trovo singolare, nel metodo e nel merito.

Infatti, solo questa mattina, tramite posta certificata, ho ricevuto la nota inviata anche ad altre Autorità, mentre agli organi di stampa è stata recapitata con ben tre giorni di anticipo. Chissà perché?

Altrettanto insolita appare l’enfasi data ad una serie di notizie false, peraltro rilevanti sotto diversi profili, non ultimo quello di procurato allarme.

E’ fin troppo ovvio che affermazioni come “…cibi scadenti, scarsa igiene…” e “…bottiglie d’acqua infestate da parassiti…”, oltre ad essere fortemente diseducative per la popolazione scolastica, generano legittime preoccupazioni tra i genitori e sono altamente lesive per l’immagine di Sant’Angelo.  

Paragonare la presunta presenza di una larva all'esterno di una bottiglietta d'acqua minerale - della quale peraltro lo scrivente non ha certezza assoluta che ciò risponda a vero - a “parassiti infestanti”, è un atto biasimabile, perché non fa gli interessi del paese, né degli utenti.

Dopo avere ricevuto una segnalazione telefonica pervenuta dalla Scuola, la mattina immediatamente successiva la Responsabile dell’Area ha visitato il Centro cottura e il deposito adiacente, constatando che gli alimenti utilizzati per l’imbottitura dei panini (prosciutto cotto, salame e formaggi), insieme alle bottiglie di acqua minerale, erano correttamente conservate, di ottima qualità e di marca nota, nonché in perfette condizioni igieniche.

Nella medesima giornata, al momento della distribuzione, insieme alla Dirigente dell’Istituto comprensivo, mi sono recato personalmente alla Scuola media, per verificare la qualità del servizio. I panini erano avvolti singolarmente in carta di alluminio, morbidi e adeguatamente imbottiti. Gli studenti e il personale scolastico, hanno affermato pubblicamente che erano di loro gradimento, senza alcuna eccezione.

Ormai siamo abituati a queste strumentalizzazioni. Utilizzano l’innocenza dei ragazzi per denigrare il nostro operato. Il tentativo però è vano, perché tutti sanno che la qualità della nostra azione amministrativa, é rivolta all’interesse esclusivo della cittadinanza. E questo i santangiolesi lo constatano ogni giorno. 

L’attacco gratuito rivolto all’Assessore Gaglio, che da amministratore ha dimostrato grande impegno, operatività e competenza, lo restituisco al mittente. Egli, come gli altri componenti della Giunta, è stato nominato per merito e per le capacità dimostrate nel tempo. Oggi più di ieri, anche per l’esperienza acquisita, gode della mia totale e incondizionata fiducia.

Nonostante sia palese che vorrebbero la soppressione, l’Amministrazione, anche se non è obbligatoria ed ha costi elevati, conferma la volontà di continuare con la refezione scolastica. Le colpe degli adulti, non possono pagarle i bambini.   

I ragazzi stanno aspettando ancora il secondo piatto promesso dai Consiglieri di opposizione. Riceveranno l’agnello, il cappone o il tacchino? Da loro certamente nulla!   

Come sempre, sono certo dell’intelligenza e della capacità di analisi della gente. Oggi come nel recente passato, non saranno le ignobili calunnie, supportate da pseudo organi di informazione prezzolati, a ledere l’immagine di Sant’Angelo, quella del suo Sindaco, dell’Amministrazione e della Maggioranza consiliare, eletti liberamente dai cittadini. Dal canto nostro, non cadremo nella trappola delle polemiche: preferiamo continuare a rispondere con i fatti e con i ripetuti successi amministrativi.

Il Sindaco

Basilio Caruso  

 







Questo Articolo proviene da Sindaco Caruso
http://www.sindacocaruso.it

L'URL per questa storia è:
http://www.sindacocaruso.it/modules.php?name=News&file=article&sid=794