Un successo oltre ogni previsione il primo Concorso internazionale di poesia.
Data:
Argomento: colomba


 

Quattrocentodue le poesie ammesse al concorso provenienti da tutto il mondo. Cinquanta quelle scelte per la pubblicazione. Riconoscimenti ai primi tre classificati e alla più bella poesia in esperanto, quest’ultima proveniente dal Brasile. Targa d’argento per il Comune da parte della Fei, consegnata al Sindaco.    

Alla fine dell’articolo, il servizio del Tg di Antenna del Mediterraneo

 

Il Sindaco riceve la targa da Michela Lipari

Sullo sfondo Giuseppe Campolo



E’ stata coronata da grande successo, l’iniziativa culturale esperantista, portata avanti con entusiasmo e con notevole impegno dallo scrittore Giuseppe Campolo e sposata dal Sindaco, che considera la cultura volano per lo sviluppo e la valorizzazione delle grandi potenzialità del territorio. E lo ha affermato intervenendo nel corso della cerimonia di premiazione della Prima edizione del premio letterario “Poesia da tutti i cieli”, “Poezio el ciuj cieloj”, inserito ne “I Concorsi di Samideano”, che prevede componimenti in lingua italiana e in esperanto. Si respirava aria di internazionalità nel Teatro comunale “Achille Saitta”, dove, la Presidente della Fei (Federazione Esperantista Italiana), Michela Lipari, di Roma, ha consegnato al Sindaco una targa in argento, proclamando Sant’Angelo di Brolo “Città Esperantista” per l’adesione all’obiettivo europeo di promozione e diffusione dell’Esperanto.

Internazionalità non solo perché le quattrocentodue poesie ammesse al concorso provenivano da tutto il mondo, ma anche perché, attraverso gli interventi delle personalità esperantiste, il numeroso pubblico è entrato nel vivo di una realtà interessante, avvincente, ha appreso gli obiettivi del “popolo esperantista” che, come ha detto il prof. Renato Corsetti di Roma, membro del Consiglio ed ex Presidente Uea (Universale Esperanto Asocio), opera per la diffusione di questa lingua, nata un secolo fa, dopo cinque secoli di studi, ed oggi ampiamente diffusa in tutti i continenti. Una lingua – ha aggiunto Corsetti, ripercorrendone la storia in parallelo con gli eventi tragici che hanno segnato l’umanità- attraverso la quale si è voluto rendere il mondo più vivibile perché si fonda su un’idea, quella di pace, di uguaglianza e di fratellanza universale.

È intervenuto poi il prof. Nicolino Rossi di Napoli, noto poeta esperantista, nonché traduttore di famosi poeti italiani in esperanto, che ha fatto un sentito elogio della poesia quale forza universale. Con l’intervento dell’editore Amerigo Iannacone, di Isernia, anche lui esperantista, che ha pubblicato in italiano e in esperanto le cinquanta poesie entrate in finale, si è conclusa la prima fase della serata condotta da Giuseppe Campolo, alias Samideano, per dar luogo alla cerimonia di premiazione introdotta dalla presidente della Giuria, prof. Anna M. Crisafulli Sartori, giornalista e critico letterario, che ha letto le motivazioni.

Ed ecco gli altri componenti, oltre ai già citati Corsetti, Rossi e Iannacone: Emilia Bigiani, Carlo Minnaja, Luigia Oberrauch Madella e Nicola Ruggiero.

Targhe in ceramica sono state consegnate ai vincitori. Si è aggiudicato il primo premio assoluto Fortunata Cammilleri (Bologna), con la poesia “Universi lontani”; il secondo, Filippo Giordano (Mistretta), con “Sulla groppa dei Nebrodi”; il terzo, Nicola Romano (Palermo), con “Quaderno a righe”. Il premio per la migliore poesia in Esperanto è andato a Neide Barros Rêgo di Niteroj – Rio de Janeiro – Brazilo; il premio speciale per la poesia più originale, a Nazareno Caporali (Milano). 

Le poesie sono state lette in italiano dai bravissimi Isabella e Salvatore Giacobbe e, nella versione in esperanto, dal prof. Nicolino Rossi.

Il Sindaco, infine, ha dichiarato ufficialmente aperta la seconda edizione del Premio, dando appuntamento ai presenti per la cerimonia di premiazione del 18 ottobre 2015, a conclusione di una settimana di iniziative culturali nell’ambito di un progettato Raduno Esperantista Nazionale a Sant’Angelo.

 

 

 

Per aprire il servizio del Tg di Antenna del Mediterraneo clicca quì

 

 

 







Questo Articolo proviene da Sindaco Caruso
http://www.sindacocaruso.it

L'URL per questa storia è:
http://www.sindacocaruso.it/modules.php?name=News&file=article&sid=841